Guardaroba: come fare il cambio di stagione

Il cambio di stagione nel guardaroba.

E’ possibile renderlo piacevole? Quando è assolutamente necessario procedere alla malsana operazione?

Se lo si vede come un modo per migliorare il proprio aspetto, sicuramente si, mentre alla seconda domanda, probabilmente ora ricorderai un’immagine vista e vissuta ieri o addirittura stamattina:

hai presente quando dal reparto invernale cominci a tirar fuori un capo per volta, prima una maglia a manica lunga, poi un cardigan, poi ti servirebbe il poncho che era proprio lì in fondo a quella colonna, ma ormai è irraggiungibilmemente sommerso dalla pila di panni che è crollata? – Poi, detto tra noi, la magia con la quale le prime cose che ti servono si trovano sempre sotto a tutto, ancora ce la devono spiegare…

Comunque, se hai fatto di si con la testa, ecco, questo è proprio il momento giusto per procedere.

Quindi, mettiti l’anima in pace e capiamo insieme come rendere meno dolorosa l’operazione.

Prima di tutto procurati un lenzuolo bianco, lo metterai a terra o sul letto come piano di appoggio dei capi, poi un panno umido e uno asciutto per togliere la polvere dove possibile, e delle bustine profumate alla lavanda o alla cannella hand-made o di quelle già confezionate.

Allora, comincia dall’amato ma ormai superato reparto estivo, e tira fuori pochi capi per volta, poniti il limite di 10. Per ogni capo pensa a quante volte hai indossato, e se la tua risposta è “mai” oppure “1 volta”, credo sia meglio che quel capo prenda una direzione diversa dal tuo armadio, occuperebbe dello spazio inutile perchè è chiaro che non ti piace più come quando lo hai comprato, o semplicemente non ti rappresenta più. Se non ce la fai a separartene perchè per te ha un valore affettivo, crea uno scatolone apposito che poi riporrai in un angolino dell’armadio, saprai che c’è e a te questo basta.

Poi prendi 10 capi dalla parte del reparto invernale, e prova a pensare se quel capo ti piace e se pensi di metterlo e meglio ancora, se riesci, a ricordare quante volte lo hai indossato la stagione invernale scorsa. Il metodo è lo stesso di quello della stagione estiva, il rischio scatolone c’è.

Terminato con i 10 capi invernali? Inverti i posti, l’estivo riposto, l’invernale bene in mostra, e ricomincia.

A cosa serve questa operazione? A fare ordine, e non solo nell’armadio. Tutti i capi che resteranno, vedrai, definiranno il tuo stile in modo molto più preciso.

Continua con il metodo “10 capi per volta” fino a terminare tutto.

Considera anche che questo metodo ti offre un altro vantaggio, che è quello di darti la possibilità,  se ti stancherai o se hai del tempo limitato a disposizione, di poter terminare il lavoro in un secondo “round”, senza compromettere l’ordine della stanza più di tanto. Fissati l’obiettivo però, in questo caso, di terminare il cambio entro 2 giorni, altrimenti tutto il lavoro fatto andrà perso.

Scegli tu se inserire i sacchetti profumati tra i capi o solo alla fine, considera che saranno efficacissimi sia per profumare gli abiti che per tenere lontane le temutissime tarme.

Ora forza e coraggio, qualche ora dovrà essere sacrificata, ma poi concediti altrettante ore per un aperitivo e per fare le cose che più ti piacciono come premio, non vedrai l’ora di terminare!

About the Author

La curiosità insieme a stoffe e colori, formano tutto il mondo che amo, visto da angolazioni diverse, tante quante sono le persone che incontro! In ognuno c'è uno stile da scoprire, ognuno ha uno stile da insegnare!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>